Effetto borderline. Soggettivazione e movimenti del desiderio

 20.00

Anno: 2016
Editore: Franco Angeli
Autore: Alessia Fusilli
Argomento: Psicopatologia

Tag: , ,

Descrizione

In breve

Il volume esplora alcune letture della patologia borderline con riferimento al tema del trauma e alle teorie dell’attaccamento e della mentalizzazione. Approfondisce, inoltre, alcuni fenomeni clinici peculiari dell’espressione psicopatologica della situazione borderline: il movimento del bor-delirare, nel senso del lavoro ai bordi del delirio, e la questione del desiderio, nel senso della ricerca di un effetto di agitazione e vivificazione vissuto come autentica e intima verità.

Presentazione del volume

La dimensione borderline costituisce una delle forme cliniche che interroga la riflessione psicopatologica del presente. Si parla oggi di area borderline per indicare pazienti che vivono una serie di disregolazioni relative alle dimensioni degli impulsi, delle emozioni, delle relazioni oggettuali, dell’identità e del rapporto con la realtà. Orientarsi nell’area borderline significa anche distinguere le prospettive di concettualizzazioni cliniche diverse. Ad esempio, nel sistema del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali l’area borderline corrisponde alla precisa categoria diagnostica del disturbo borderline di personalità, mentre in altri modelli psicoanalitici l’area borderline è vista come una organizzazione di personalità che include pazienti diversi.
Perché Effetto borderline? Una delle accezioni del termine effetto rimanda a un fenomeno che si manifesta con caratteri idiomatici, peculiari e difficilmente confondibili con altri. Intorno all’immagine e all’idea di effetto come concetto dinamico, questo volume sonda alcuni profili, alcuni effetti personali delle situazioni umane che caratterizzano, siglano l’essere nel mondo della persona borderline.
A partire dalla tradizione clinica dell’apprendere dal paziente e dal panorama della psicopatologia evolutiva come contesto teorico di sfondo, vengono esplorate alcune letture della patologia borderline con riferimento al tema del trauma e alle teorie dell’attaccamento e della mentalizzazione. E vengono approfonditi alcuni fenomeni clinici peculiari dell’espressione psicopatologica della situazione borderline: il movimento del bor-delirare, nel senso del lavoro ai bordi del delirio, e la questione del desiderio, nel senso della ricerca di un effetto di agitazione e vivificazione vissuto come autentica e intima verità.

Alessia Fusilli, psicologa, candidata della Società Psicoanalitica Italiana (SPI). Ha pubblicato con G. Stanghellini, A. Ambrosini, R. Ciglia, Atlante di fenomenologia dinamica (Roma, 2008).

Indice

Antonello Correale, Prefazione
Introduzione
Strutturazione e soggettivazione, “normale” significa ampiamente combattuto
La prospettiva evolutiva in psicoanalisi, King Kong e la scimmietta
Home Is Where We Start From, il contributo della tradizione winnicottiana alla psicopatologia evolutiva
Delirio borderline, la rotta e il giroscopio
Desiderio borderline, il vento tra gli alberi
Bibliografia.