FotoTerapia psicocorporea. Il lavoro con le fotografie in psicoterapia corporea

 18.50

Anno: 2016
Editore: Franco Angeli
Autore: Riccardo Musacchi
Argomento: Psicoterapia

Tag: , ,

Descrizione

In breve

Questo testo insegna la FotoTerapia psicocorporea, originale metodica strutturata dall’autore partendo dalle intuizioni di Judy Weiser, pioniera e prima formatrice nel campo della FotoTerapia. Il volume, ricco di tecniche, indicazioni pratiche e casi, è un utile manuale per i professionisti della salute emotiva di ogni orientamento per approcciare l’affascinante mondo dei vissuti corporei e delle immagini.

Presentazione del volume

Questo testo insegna la FotoTerapia psicocorporea, originale metodica strutturata dall’autore partendo dalle intuizioni di Judy Weiser, pioniera e prima formatrice nel campo della FotoTerapia. Il metodo combina un insieme di tecniche terapeutiche che si avvale dell’uso delle fotografie o delle immagini con il lavoro di connessione a livello corporeo: le fotografie permettono a ricordi e sensazioni di affiorare alla consapevolezza e il lavoro terapeutico con il corpo permette di elaborare al meglio i vissuti emersi dalle immagini. Nel libro si evince chiaramente come l’utilizzo della FotoTerapia psicocorporea incrementi notevolmente l’efficacia degli interventi, grazie alla possibilità di realizzare sedute profonde e memorabili, come testimoniato dalle persone anche dopo molti anni.
In questo testo psicologi, psicoterapeuti e chiunque lavori a vario titolo con le relazioni possono apprendere le conoscenze teoriche per condurre una sessione di FotoTerapia psicocorporea. L’assunto di fondo, che deriva dagli ultimi studi neuroscientifici e dalla Biosistemica, è che la nostra esistenza è inevitabilmente “incarnata”: noi siamo corpo. Davanti alle immagini il nostro corpo reagisce, aumenta o blocca il respiro, diventa teso, impallidisce o arrossisce, distoglie lo sguardo. In presenza di un professionista, che aiuta con estremo rispetto a stare in contatto con queste modificazioni e guida nella loro esplorazione, queste reazioni si trasformano in comunicazioni chiare con noi stessi. Le foto diventano uno strumento per stimolare dialoghi interni più profondi e consentire un’espressione più libera e spontanea di sé.
Il volume, ricco di tecniche, indicazioni pratiche e casi, è un utile manuale per i professionisti della salute emotiva di ogni orientamento per approcciare l’affascinante mondo dei vissuti corporei e delle immagini.