Il dolore del divorzio. Terapia, mediazione e cura della famiglia separata

 34,00

Disponibilità immediata

Anno: 2014
Editore: Franco Angeli
Autore: Rodolfo de Bernart, Alessandro Vassalli
Argomento: Psicologia sociale

COD: 9788891709929 Tag: , ,

Descrizione

In breve
Il focus del libro è sulla terapia del divorzio, cioè sul percorso terapeutico con individui e famiglie che hanno affrontato (o stanno affrontando) la separazione. Si rivolge principalmente a tecnici (psicologi, psichiatri, CTU, mediatori familiari, counselor), operatori dei servizi (assistenti sociali, educatori), studenti universitari e allievi delle Scuole di specializzazione in psicoterapia.

Presentazione del volume

La separazione e il divorzio sono esperienze molto diffuse che scuotono profondamente il senso stesso dell’esistenza. Ma, quasi per una strana legge del contrappasso, proprio nel momento in cui si sta per spezzare, il legame familiare acquista una forma e diventa, esso stesso, l’assenza/presenza che genera angoscia e dolore. Questo libro presenta il lavoro di cura dedicato a questa specifica sofferenza.

Il focus del libro è sulla terapia del divorzio, cioè sul percorso terapeutico con individui e famiglie che hanno affrontato (o stanno affrontando) la separazione; in particolare, presenta un approccio basato sulla relazione terapeutica, e quindi, una riflessione su come costruire, stimolare, e accompagnare la relazione di cura, anche attraverso tecniche e stimolazioni metaforiche, verbali e non verbali e provenienti anche da diverse arti e discipline. Vengono presentate tecniche di intervento e strumenti operativi, ma anche descrizioni psicologiche e stimolazioni fenomenologiche, utili nella relazione con le persone che affrontano questa esperienza e agli operatori che con loro si trovano a lavorare; viene affrontato inoltre il tema della genitorialità separata, i bisogni dei figli, il vissuto dei genitori.

Per questi motivi il libro si rivolge principalmente a tecnici (psicologi, psichiatri, CTU, mediatori familiari, counselor) operatori dei servizi, (assistenti sociali, educatori), studenti universitari e allievi delle Scuole di specializzazione in psicoterapia. Rappresenta inoltre un utile strumento anche per altri operatori che, da diversi punti di vista, si trovano ad intersecarsi con il lavoro psicologico e con la separazione (avvocati, giudici, insegnanti e altri operatori sociali).