In offerta!

La dimensione fraterna in psicoanalisi

 28.50

Anno: 2008
Editore: Borla
Autore: G. Trapenese
Argomento: Psicologia

Descrizione

“Il legame fraterno occupa una posizione satellitare nell’economia della teoria e della clinica freudiane, ordinate a partire dalla centralità del complesso di Edipo. Rivalità e legame risultano essere, alla luce dei più recenti contributi sul tema, le due polarità costitutive della questione fraterna, il nodo a partire dal quale essa prende forma. Se, da un lato, il fratello – o la sorella – rappresenta il primo nemico, rispetto al quale prendono forma vissuti di gelosia e di rivalità, la relazione fraterna è, d’altro lato, anche quella in cui il gioco dell’identificazione e dell’amore è più stretto. L’altro/simile, inteso come doppio speculare, forgiato in origine nel rapporto con la madre, diviene il punto di partenza del complesso fraterno. Ciò che lega intimamente i fratelli – e le sorelle – è l’avere gli stessi genitori; ma è questa stessa condizione, con l’inevitabile gelosia connessa al dover condividere un unico e identico oggetto d’amore, quella che li divide inesorabilmente e li vota alla concorrenza. I contributi presenti nel volume, di carattere teorico, clinico e culturale, individuano le tre direzioni in cui si muove oggi la ricerca psicoanalitica sulla questione fraterna, orientata sempre più alla reimpostazione del discorso metapsicologico.”