L’immaginario. Fantasie e sessualità

 26.00

Anno: 2013
Editore: Franco Angeli
Autore: Giordano Fossi , Patrizia Mascari
Argomento: Psicologia

Tag: , , ,

Descrizione

Che cosa si intende per “immaginario”? In quale misura è consentito parlare di scientificità per i contributi dedicati alle nostre fantasie, cioè ad un fenomeno che è il prototipo della soggettività e dell’evanescenza? Gli straordinari progressi della neurofisiologia e della neurobiologia sono in grado di offrirci un nuovo approccio allo studio delle fantasie? La crisi che sta investendo la psicoanalisi coinvolge anche (e in che misura) la sua teoria riguardante la genesi e l’importanza clinica delle fantasie?
Gli autori di questo volume non si illudono di poter fornire al lettore una risposta a questi e ai tanti altri quesiti possibili sul mondo dell’immaginario. Hanno voluto però offrire un panorama abbastanza esteso del mondo della fantasia, superficiale in molti settori, più approfondito in altri, convinti che soltanto una maggiore dimestichezza con il mondo dell’immaginario possa essere di grande utilità per tutti noi.
Nella prima parte del volume vengono sintetizzate le conoscenze psicologiche e storiche. La sessualità viene presentata prima nella dimensione psicofisiologica poi in quella storica, per poter meglio comprendere perché la religione cristiana ha assunto nei suoi riguardi un atteggiamento di condanna.
Quanto detto nei primi quattro capitoli costituisce la premessa per sviluppare un discorso sulle fantasie sessuali che gli autori hanno studiato attraverso un’indagine statistica. Le differenze riscontrate nelle fantasie sessuali di maschi e femmine sembrano essere spiegate meglio dalle teorie darwiniane che da quelle socio-ambientali, che mantengono comunque una loro validità. La psicologia evoluzionistica appare più soddisfacente di quella psicoanalitica. Gli autori dimostrano quanto il concetto di fantasia sessuale (inconscia) utilizzato da Freud sia inadeguato in quanto frutto di speculazioni ottocentesche.