Mettersi in scena. Drammaterapia, creatività e intersoggettività

 27,00

Disponibile in 3-5 giorni lavorativi

Anno: 2014
Editore: Franco Angeli
Autore: Salvo Pitruzzella
Argomento: Psicologia

Tag: , , ,

Descrizione

In breve
Il volume propone una sintesi dei fondamenti della drammaterapia. È rivolto alle persone che studiano per diventare drammaterapeuti, ai professionisti della drammaterapia e di discipline affini nonché a educatori, psicologi, psicoterapeuti, insegnanti e altri professionisti interessati a integrare metodi drammatici nel loro lavoro.
Presentazione del volume

La drammaterapia è un metodo creativo fondato sulla conoscenza e l’uso consapevole dei processi drammatici, che può essere orientato verso obiettivi educativi, terapeutico-riabilitativi e sociali, e in generale verso il benessere di persone, gruppi e comunità.

Nata in Gran Bretagna nella seconda metà del secolo scorso, è oggi diffusa in tutta Europa e in molte altre parti del mondo. In Italia, quella del drammaterapeuta è una professione regolamentata ai sensi della L. 4/2012 (come le altre professioni concernenti le ArtiTerapie).

Il volume propone una sintesi dei fondamenti della disciplina. Esso esplora il “paradigma drammatico”, vale a dire un modello della natura umana e del suo articolarsi nel mondo, secondo il punto di vista drammatico. Da tale esplorazione ricava delle ipotesi sul funzionamento della drammaterapia e sui processi che essa mette in moto, esaminando alcune costanti metodologiche che costituiscono una base comune per i molteplici stili e approcci che essa comprende.

Esso è rivolto principalmente alle persone che studiano per diventare drammaterapeuti, ma anche ai professionisti della drammaterapia, che troveranno un modo utile e originale di mettere in ordine i concetti fondamentali della materia. Professionisti di discipline affini come le altre ArtiTerapie, operatori di teatro sociale e di comunità, psicodramma, Playback Theatre e TdO (Teatro dell’Oppresso), ma anche educatori, psicologi, psicoterapeuti, insegnanti e altri professionisti interessati ad integrare metodi drammatici nel loro lavoro, e in particolare coloro che hanno letto (e soprattutto utilizzato) i precedenti manuali dell’autore, potranno trovarvi spunti interessanti per integrare prassi e teoria.