Tra psicoanalisi e psicoterapia: un ponte verso l’avvenire

 31.00

Anno: 2014
Editore: Franco Angeli
Autore: Sandro Panizza , Anna Bassetti
Argomento: Psicoanalisi

Tag: , , ,

Descrizione

In breve
Come può la psicoanalisi contemporanea essere un punto di riferimento per la persona che soffre oggi? Come presentare in modo convincente l’enorme potenziale che possiede, per una cura efficace? Il libro tenta di individuare quei passaggi sottili che rendono la psicoanalisi contemporanea adatta e utile al paziente di oggi.
Presentazione del volume

“Noi ci siamo decisamente rifiutati di fare del malato che si mette nelle nostre mani in cerca d’aiuto una nostra proprietà privata, di decidere del suo destino, di imporgli i nostri ideali e, con l’orgoglio del creatore, di plasmarlo a nostra immagine per far piacere a noi stessi” (Freud 1918).
Queste parole di Freud, di sorprendente attualità, vanno al centro della questione della psicoanalisi come cura e possono ben dirsi il cuore del progetto ispiratore di questo libro.
Riprendendo gli studi di Ogden, Mitchell, Aron, Jacobs, Ferro, e del Boston Change Process Study Group gli autori mostrano i nuovi concetti e il nuovo lessico psicoanalitico al lavoro: “conversare come sognare”, “strutturare una relazione implicita condivisa”, rêverie, enactment, self disclosure e altro. Si delinea, a cent’anni dagli esordi, una psicoanalisi che non cerca di decifrare il testo dell’analizzando, per svelarne i contenuti, ma che si propone di stare al passo col paziente, per ampliarne la capacità di sentire e pensare. Una psicoanalisi che non si distingue sdegnosamente dalla psicoterapia analitica, ma mantiene la sua identità confrontandosi con la psicoterapia e integrandola.
In questa ottica il volume propone un esame articolato del dibattito “psicoterapia o psicoanalisi?” che mostra il “fecondo meticciato” (Claudio Neri) tra le due forme di cura, cioè i vantaggi derivanti da scambio e ibridazione. Convinti che la psicoanalisi attuale viva in un altro contesto rispetto al passato, gli autori segnalano che oggi è necessario diventare contemporanei del paziente imparando dal suo linguaggio corrente (Lichtenberg, 1989) in una prospettiva che può ben definirsi “multipersonale” (Rickman, 1957).

Sandro Panizza, psichiatra e psicoanalista, è membro ordinario della SPI e dell’IPA. Già redattore della rivista gli argonauti, ora è caporedattore della Rivista di psicoanalisi. Tra i suoi libri ricordiamo: La prospettiva relazionale in psicoanalisi (Angeli, 2008), Il piacere di riscoprire Freud(Antigone, 2009), Il divano dei cambiamenti (Antigone, 2012). Lavora privatamente tra Brescia e Gargnano, sul Lago di Garda.
Anna Bassetti, psicologa psicoterapeuta e psicoanalista, è membro ordinario della SPI e dell’Ipa, e presidente del Centro per Adolescenti l’Aliante di Milano. È autrice, con M.T. Aliprandi ed E. Riva, del libro L’adolescente fra realtà e fantasma (Angeli, 2011). Lavora privatamente a Milano e a Gargnano.