In offerta!

Trauma, attaccamento e sessualità

 15.20

Disponibile

Anno: 2013
Editore: Mimesis
Autore: Michele Giannantonio
Argomento: Psicoterapia

Tag: , , ,

Descrizione

Ogni evento realmente traumatico deposita ombre insidiose e durature nel tempo, incide ferite profonde nella memoria corporea di una persona; questo condizionamento è particolarmente pervasivo quando tali esperienze avvengono all’interno di una storia di attaccamento problematica, e soprattutto quando coinvolgono anche la sfera della sessualità. Talvolta eloquenti ed eclatanti, queste tracce dolorose si accompagnano spesso a ferite invisibili, che appartengono al regno dell’indicibile; come tali, possono sfuggire anche alle maglie più sottili ed esperte del fare diagnosi e psicoterapia, in special modo quando si ha la pretesa di afferrare l’essenza dei ricordi somatici attraverso l’uso della comprensione razionale e del linguaggio. Muovendosi primariamente nell’ambito dei disturbi post-traumatici complessi e sessuali femminili, questo volume intende offrire al lettore nuove chiavi interpretative e di intervento clinico che possano facilmente integrarsi con altri modelli di riconosciuta efficacia. Dimensioni poco frequentate dalla maggior parte degli approcci, come lo schema e i confini corporei, la gestione delle distanze e del contatto fisico, il rapporto con il piacere in senso lato ma anche con l’accudimento, verranno affrontati da un punto di vista in parte innovativo, anche – ma non necessariamente – attraverso metodiche che prevedono l’uso consapevole, strategico e responsabile del contatto fisico, probabilmente uno dei temi più controversi dell’intera psicoterapia. Verrà dunque illustrato un approccio denominato “Contatto Integrativo”, consistente nell’inserimento di approcci di origine psicotraumatologica, di psicoterapia corporea e di tecniche di bodywork all’interno di un modello integrato-corporeo di psicoterapia, calibrato innanzitutto sulla rielaborazione di esperienze traumatiche e negative, l’abuso sessuale, i disturbi connessi a storie di attaccamento anche gravemente deficitarie e l’intervento sessuologico.